Comune di Cammarata

Rievocazione del Corteo Storico.

Pubblicata il 12/09/2018

In concomitanza con la festa di San Giovanneo Bosco, si svolgerà quest’anno a  Cammarata domenica 16 settembre, la rievocazione del Corteo Storico,  anticamente  in onore della Madonna dei Miracoli. Questa manifestazione è stata organizzata dalla Pro Loco, dalla Fidapa Cammarata-San Giovanni Gemini, sotto il patrocinio del Comune di Cammarata.
Parteciperanno circa 100 figuranti, oltre quelli  di Cammarata, gruppi provenienti da diversi comuni siciliani:  gli Sbandieratori di Vicari, I Principi Termini e Ferreri di Casteltermini, il Conte Cutelli di Valledolmo, il Gruppo Nicolò Diana di Cefalà Diana, Il Marchesato della Cerda, La Corte dei Principi di Aragona, il Feudo Palumba di Roccapalumba, la Pro Loco di Mussomeli ed un Gruppo di Falconieri.
“Il valore di un corteo storico è immenso – afferma Irene Catarella presidente della FIDAPA - soprattutto per chi appartiene a paesi dalle grandi tradizioni come i nostri, perché potere rappresentare i propri antenati storici significa recuperare la propria identità culturale in prima persona, contribuire a farne memoria per le nuove generazioni, per la cittadinanza intera”.
Far rivivere momenti storici che hanno riguardato il nostro Comune,  è un fatto estremamente positivo - ha dichiarato il Sindaco Dott. Vincenzo Giambrone - Il costume serve a richiamare la memoria di quelle che furono le famiglie nobili che, nel corso dei secoli, dimorarono nel nostro  Castello. Ringrazio l’Assessore Valeria Militello, promotrice di questa manifestazione, che con tanto entusiasmo si è impegnata per la buona riuscita dell’evento.
Il programma prevede la partenza del Corteo alle ore 17,30 da Largo dei Pini, per poi snodarsi attraverso le vie del centro abitato fino a raggiungere il Castello e proseguire fino alla Matrice.
Alle ore 21 la presentazione dei i gruppi partecipanti nel palco allestito in Piazza della Vittoria.
Domenica mattina, 16 settembre, sempre col patrocinio del Comune di Cammarata,  sarà possibile ammirare tantissime Auto d’epoca esposte nello spiazzo della Scuola Media.